Curiositybox

Personaggi, Avvenimenti, Notizie, Invenzioni e Curiosità dal Mondo della Scienza

Più energia con la pila di plastica

Posted by curiositybox su 22 gennaio 2008

22/01/2007 I ricercatori della Brown University hanno sostituito il metallo con i polimeri: batterie 100 volte più potenti.
Due ricercatori dell’università di Brown (Rhode Insland, USA), Hyun-Kon Song e Tayhas Palmore, hanno messo a punto un prototipo di pila che utilizza un materiale plastico al posto dei metalli per condurre energia elettrica. Il dispositivo ibrido combina le funzioni di un condensatore con quelle di una batteria.
Secondo i due ricercatori, il nuovo dispositivo consentirebbe di erogare più potenza di una normale pila alcalina e risulterebbe più capiente di un condensatore a doppio strato. “Le batterie hanno dei limiti – afferma Tayhas Palmore – devono essere ricaricate, sono costose e, in genere, non sono in grado di erogare molta energia”.
L’alternativa è rappresentata dai condensatori, che immagazzinano l’energia in un campo elettrostatico, accumulando al loro interno una quantità di carica elettrica. Un tipico condensatore è costituito da una coppia di conduttori (piastre) separati da un isolante; la carica viene immagazzinata sulla superficie delle piastre. Sono più efficienti, ma presentano una limitata capacità di immagazzinare energia. Da qui l’idea di combinare le due tecnologie.
Alla base del progetto c’è un polimero capace di condurre la corrente elettrica, il polipirrolo, utilizzato per rivestire – insieme con un additivo che modifica le proprietà conduttive – un sottile film plastico dotato di coating a base di oro. Dopo aver provato differenti materiali, i ricercatori hanno messo a punto un film plastico rivestito con due diversi materiali polimerici conduttivi, separati da una membrana che previene i rischi di corto circuito.
Il dispositivo “ibrido” può essere ricaricato velocemente e consente di immagazzinare per lungo tempo l’energia. Nei primi test effettuati, il prototipo ha dimostrato di poter accumulare una capacità doppia di energia, rispetto ad un condensatore a doppio strato, e di erogare oltre 100 volte più potenza di una pila standard di tipo alcalino.
Il principale limite riscontrato nel prototipo riguarda la degradazione delle prestazioni dopo ricariche ripetute, che ne impedisce – allo stato attuale – l’introduzione sul mercato. Ma la ricerca va avanti…

Fonte:
Polimerica

pila plastica

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: