Curiositybox

Personaggi, Avvenimenti, Notizie, Invenzioni e Curiosità dal Mondo della Scienza

La Campania “impressiona” l’Europa

Posted by curiositybox su 31 gennaio 2008

di Francesca Fulgione

La crisi dei rifiuti viene definita “impressionante” dal responsabile per l’Ambiente della Commissione Europea, il greco Stavros Dimas. Oggi 30 gennaio, a meno di miracoli dell’ultima ora, gli organismi competenti compiono un ulteriore passo in avanti nella procedura di infrazione già aperta a carico dell’Italia il 27 giugno scorso. Per scongiurare il definitivo deferimento alla Corte di Giustizia europea e una maximulta bisognerà controdedurre in tempi brevissimi al dossier sull’immobilismo italiano preparato da Bruxelles. Sebbene per lunedì prossimo sia in programma un incontro tecnico tra Commissione e Italia, è tutto pronto per procedere contro la mancata attuazione del piano regionale per la gestione dei rifiuti in Campania. Si invocano strategie a lungo termine, con la costruzione di una rete adeguata di impianti di trattamento dei rifiuti che rispettino gli standard europei e la diffusione della raccolta differenziata e del riciclaggio. Richieste sacrosante, peccato non ci sia più tempo!

Ora la priorità è agire programmando, e ne sa qualcosa Gianni De Gennaro, supercommissario per l’emergenza rifiuti, che dopo il recente incontro con il Cardinale Sepe ha chiesto fiducia ai cittadini: «Mi rendo conto dei problemi, sono pronto a discuterne, il mio obiettivo è quello di portare la regione fuori dall’emergenza». Mentre la situazione del capoluogo migliora, in provincia si soffre ancora. Nonostante l’impegno, l’intervento dell’esercito e le raccolte serali non riescono a dare respiro alle città: migliaia di tonnellate di rifiuti in strada bloccano ancora scuole e viabilità. Nel napoletano si susseguono gli incendi, con i pompieri impegnati in decine di interventi notturni, e nel resto della Campania, dall’avellinese al beneventano, monta la protesta per la riapertura dei siti individuati dal piano appena messo a punto. Nel tentativo di placare le sollevazioni popolari che ogni giorno rallentano il ritorno a condizioni di vita accettabili e fornire le certezze che una classe politica delegittimata non può trasmettere, Donato Greco, direttore del centro nazionale per la prevenzione ed il controllo delle malattie nonché capo del dipartimento prevenzione del Ministero della Salute, ricorda che «la discarica, ben gestita, che ospita il rifiuto urbano, non quello speciale, è una scelta certamente più decorosa e salubre, più rispettosa della dignità umana direi, dei sacchetti fuori dalle scuole. Vorrei sottrarre questa regione afflitta al casino dei mille pareri. Alle fobie delle mille voci e ai danni devastanti della paura sparsa con leggerezza sospetta: la verità verrà sempre detta e i rischi vanno ben conosciuti per dominarli».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: