Curiositybox

Personaggi, Avvenimenti, Notizie, Invenzioni e Curiosità dal Mondo della Scienza

Il significato simbolico dell’Uovo e della pietra Ovale nella religione Etrusca

Posted by curiositybox su 16 marzo 2009

 

Le mie prime ricerche1 sul sito di Montovolo, iniziate osservando sul lunotto del Santuario, in cima di questo monte, le figure di due colombi, del giglio e della croce inscritta nel cerchio, mi fecero intuire che tale luogo avrebbe potuto essere stato una montagna sacra o centro oracolare Etrusco sorto a somiglianza di quello di Delfi. Alcuni dati ritrovati successivamente, come la fontana di Cantalia a Montovolo, simile alla fontana di Castalia a Delfi, con la stessa tipologia oltre al nome quasi uguale, mostrano che tale ipotesi potrebbe essere vera e che quindi anche il nome di Montovolo poteva significare Monte dell’Uovo o della pietra Ovale. Tale pietra a forma di uovo era, per le culture arcaiche, un noto simbolo religioso che ritroviamo anche a Delfi ed in quasi tutti i centri oracolari attorno al Mediterraneo. Il simbolo dell’uovo cosmico da cui nacque l’Universo lo ritroviamo anche nei miti pelasici 2 e di altre culture in tutto i continenti e si ricollega alla mitica Dea Madre. Questi collegamenti tra Montovolo, centro oracolare, Delfi, uovo simbolo universale sacro in tutte le civiltà arcaiche, mi portarono a intuire che le pietre ovali poste sulla tombe della necropoli Etrusca di Marzabotto non fossero semplici cippi, segnacoli tombali, come tutti gli Etruscologi, anche famosi Accademici, avevano finora definito, quanto invece un importante simbolo religioso degli Etruschi, l’Uovo simbolo di rinascita, e che quindi si ricollegavano al simbolo della presunta pietra a funzione di Montovolo. Successivamente ho trovato nel museo Etrusco di Marzabotto tre pietre ovali con incisa sulla punta una croce inscritta nel cerchio, come quella di Montovolo, e ho capito che anche la croce era un simbolo religioso etrusco che indicava la divinità. Ma la prova che toglie ogni dubbio sul collegamento tra Montovolo e la città etrusca di Marzabotto è il simbolo del giglio, trovato inciso su una di queste pietre ovali. Dopo questo strano percorso mentale, fatto in modo spesso intuitivo sono arrivato a capire che una pietra ovale doveva un tempo trovarsi su quasi tutte le tombe Etrusche ma che ora la maggior parte sono andate perdute perché da sempre considerate da tutti gli studiosi semplici cippi o ciottoli. Bisognava cercare le loro tracce. Le ho ritrovate in primis in vecchie foto, poi cercando in Musei ne ho ritrovate molte, le più comuni ammassate senza catalogazione in angoli di giardino e, vagando in zone etrusche, le ho trovate persino in giardini privati come ornamento su muretti od attorno ad aiuole!! E’ stato sorprendente, e anche… sconfortante pensando a quante di queste pietre ovali con incise simboli siano state perse e molte volutamente distrutte !!

Dopo tutto ciò ho incominciato ad osservare più attentamente tutte le foto dei cataloghi delle varie Mostre sugli etruschi che riproducenti gioielli, affreschi, vasi, terrecotte per carpire immagini che fossero riconducibili alla mia ipotesi sulla pietra Ovale come simbolo religioso Etrusco. Ho rivisitato le bellissime tombe di Tarquinia con i loro famosi affreschi. Ho trovato subito l’immagine dell’ Uovo ! Come per incanto ho potuto vedere un nuovo mondo Etrusco finora sconosciuto o mai preso in considerazione. Il fascino misterioso del loro simbolismo in realtà non è altro che una visione della vita come religione di tutto l’universo. E’ la visione di tutto il cosmo come un unico essere vivente fatto di tante creature e l’uomo Etrusco sapeva di essere parte fondamentale di questo universo vivente che è anche immortale perchè si rigenera. Dopo la morte c’è la resurrezione ad una nuova vita ! L’immagine dell’uovo che ritroviamo in numerosi affreschi di queste tombe e a cui tutti i personaggi rivolgono un saluto, era un augurio di rinascita e forse anche una certezza per i nostri avi Etruschi ! Questa ricorrente immagine dell’uovo augurale che finora molti etruscologi3 hanno sottovalutato o addirittura non identificato è la parte più importante di questi affreschi e dà un significato profondo a tutte le scene di questi banchetti ! Questa loro certezza di rinascita dava gioia anche al banchetto finale per andare incontro alla luce, alla rinascita a nuova vita. Durante gli scavi di miglia di tombe sono state trovate quasi ovunque resti di uova reali o di terracotta che sono state distrutte, anche recentemente, perchè considerate dagli “studiosi” resti di pranzi funebri o loro copie senza nessun valore simbolico. Le diverse uova di struzzo decorate finemente ritrovate in varie necropoli come a Vulci , ora alcune al British Musium, sono considerate da molti solo dei ricchi ornamenti esotici senza alcun significato religioso o simbolico! Rimango esterrefatto nel pensare che eminenti studiosi abbiano preso una così pacchiana cantonata! E’ stupefacente che studiosi di storia, accademici3 che conoscevano benissimo queste immagini ricorrenti delle uova negli affreschi delle Tombe, che sapevano delle uova di struzzo e di altri animali ritrovate in quasi tutte le tombe, non abbiano collegato tutto ciò al simbolo arcaico dell’Uovo simbolo di rinascita e ricollegabile alla Dea Madre. Sapendo tutto ciò questi studiosi non hanno neppure collegato le pietre ovali sulle tombe all’uovo simbolo di resurrezione, ma tutti questi storici in tutto il mondo, le hanno definite semplici cippi senza nessun valore simbolico! Quando ho fatto le mie prime ipotesi non sapevo tutto questo, sono un professore di Chimica che da solo quattro anni si dedica, durante le vacanze, a ricerca sugli Etruschi ! Se avessi saputo tutto ciò non avrei avuto nessun dubbio e non ci sarebbe stato bisogno di ricercare e trovare quelle correlazioni che ho trovato su Montovolo e Delfi e seguire il percorso che i collegamenti trovati mi imponevano ! Quando si usa il metodo scientifico, che da chimico sperimentale conosco benissimo, tutte le strade che si percorrono portano alla verità !

Questa verità è che la figura dell’Uovo, che troviamo nelle pietre ovali sulla tombe Etrusche o negli affreschi o nelle suppellettili tombali, era un simbolo importante della religione Etrusca come anche in molte arcaiche civiltà mesopotamiche e ciò ricollega gli Etruschi in modo chiaro a queste civiltà 4 .

Di queste tombe di Tarquinia ho rivisitato per prima la famosa Tomba dei Tori che ho riportato in una precedente pagina Web dove ho fatto notare che la cosiddetta decorazione del bordo raffigura le pietre ovali con croce che venivano messe sulle tombe come a Marzabotto e quelle sfere sottostanti non sono altro che le pietre ovali con croce che venivano poste sotto terra durante il rito di fondazione di un insediamento: tali pietre sono state rinvenute pure a Marzabotto! (vedi foto sotto). Svelato questo simbolismo, finora sconosciuto, tutta la scena della Tomba dei Tori prende un diverso significato. Cioè abbiamo una rappresentazione dei tre mondi. In quello celeste spicca il piedistallo che sorregge il cielo con le teste di ariete che probabilmente stanno a indicare l’era dell’Ariete in cui vivevano gli Etruschi. Si deve notare che tali teste di ariete si trovano in molti basamenti che sorreggano pietre Ovali come a Marzabotto, Sasso Marconi, ecc. Attorno animali fantastici alati che simboleggiano il mutare del cosmo o sono simboli di una antica religione che già stava sfumando e che l’artista usava ora liberamente senza conoscere più il significato originario. In seguito, dopo qualche secolo, questi simboli, come anche l’uovo che diventerà fallo, pigna ecc, si modificheranno ulteriormente e l’artista li userà anche soltanto come motivo ornamentale.

La parte mediana dell’affresco della Tomba dei Tori rappresenta il mondo terreno e l’Etrusco, immune dalla nostra falsa moralità cristiana, vedeva anche nei rapporti sessuali la migliore rappresentazione di una vita terrena come può essere anche la figura dei due “Tori” o meglio del toro e della sua tranquilla probabile femmina.

La scena della parte inferiore rappresenta il mondo degli inferi dove l’anima giunge su un cavallo senza sella, contornata da altri simboli, come l’albero della vita pieno di foglie che è legato da una sciarpa all’albero della morte.

(Leggere la mia pagina Web sulla Tomba dei Tori)

Ora voglio riportare alcune immagini delle altre tombe di Tarquinia, della Necropoli di Monterozzi, inserendo anche descrizioni di D.H. Lawrence che, con intuito di artista, aveva intravisto nei cippi ovali, che lui considera simboli fallici, e nelle uova degli affreschi due diversi significati simbolici che ora, motivandolo, ho riunito in un unico significato : la rinascita e rigenerazione a nuova vita !

Tomba dei Tori, Tomba dei Leopardi, Tomba delle Leonesse, Tomba degli Scudi, Tomba della Pulcella, Tomba del Triclinio 

Bibliografia

1) Graziano Baccolini , Hera,16,61, 2001; Hera 41,76, 2003 . Questa ricerca è riportata in esteso anche su internet: http://members.xoom.virgilio.it/Farf/montovoloombelico.htm

2 ) Riguardo al mito dell’uovo primordiale vedi: Luciano De Cresenzo, I Grandi Miti Greci, Oscar Mondadori, 2003 pag. 247-8

3) Massimo Pallottino Etruscologia Hoepli, 2003. Devo far notare che nel testo recentissimo del M. Pallottino, Etruscologia, nel capitolo Religione Etrusca, come in tutti i libri che ho letto finora di altri famosi etruscologi italiani, non viene neppure presa in esame questa possibilità simbolica dell’uovo e non compare mai neppure la parola uovo! Tale possibilità del simbolo dell’uovo nella religione Etrusca viene riscontrata solo in alcuni Etruscologi di Università straniere e solo recentemente! Questa cosa è molta strana e incredibile soprattutto ora che so, come tutti gli storici professionisti sapranno meglio di me, o dovrebbero sapere, che il simbolismo dell’uovo come simbolo di rinascita si riscontra in tutte le antiche civiltà del globo ! E’ molto strano che solo per la nostra più antica civiltà “occidentale” , a cui dobbiamo gran parte della nostra cultura, venga negato questo simbolismo che ritroviamo in molti affreschi delle loro tombe e sulle loro tombe!

4a) Riguardo all’origine accadica -mesopotamica della lingua Etrusca, leggere : Giovanni Semerano, L’infinito: un equivoco millenario, ed. Mondadori, 2000. Leggere anche Il Mistero Etrusco di Giovanni Semerano,  http://www.cittavivaostuni.it/filologia/misteroetrusco.htm

4b) Leggere anche la mia opinione sulla origine della Civiltà Etrusca: http://members.xoom.virgilio.it/Farf/reflections.htm

 

 uovo1

Uovo di Struzzo -(Tarquinia, Museo Archeologico, ora ormai in frammenti quasi irriconoscibile! )

 

uovo2

Pietra Ovale con Croce inscritta nel cerchio e giglio.(Marzabotto, Museo Aria)

 

uovo3

Pietra di Fondazione con Croce inscritta nel cerchio (Marzabotto , Museo Aria)

 

 

Prof. Graziano Baccolini

Università di Bologna, Marzo 2004        FAX: 051-209-3654 E-mail: baccolin@ms.fci.unibo.it

Recentemente (2 marzo 05) il Prof. Antonino Saggio dell’ Universita “La Sapienza” (Roma) ha pubblicato un articolo intitolato “Il Motivo di Sant’Ivo.” in cui ricollega il simbolo della sfera con croce greca del Borromini al simbolismo, qui riportato, delle sfere con croce della Tomba dei Tori

 

 

Annunci

Una Risposta to “Il significato simbolico dell’Uovo e della pietra Ovale nella religione Etrusca”

  1. massimo said

    sto facendo ricerche sull’uovo di pietra di Sarnano MC. Ne sapete qualcosa?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: