Curiositybox

Personaggi, Avvenimenti, Notizie, Invenzioni e Curiosità dal Mondo della Scienza

vantaggi dei LED rispetto all’illuminazione con lampade al sodio

Posted by curiositybox su 19 agosto 2009

Risparmio energetico: a parita’ di illuminazione , con la tecnologia LED si ha un risparmio energetico dal 50 al 80%. Qualita’ della luce: La luce emessa dalle lampade al sodio e’ gialla, non corrispondente al picco della sensibilita’ dell’ occhio umano: i colori non sono riprodotti fedelmente ed e’ quindi necessaria piu’ luce per garantire una visione sicura. I LED invece, emettono luce bianca fredda, che permette di raggiungere un’illuminazione sicura per gli utenti della strada (abbassa i tempi di reazione all’imprevisto) , con minor consumo di energia. La luce bianca attraversa molto meglio la nebbia, rendendo i veicoli piu’ visibili. Inoltre i LED aumentano anche la qualita’ delle immagini catturate dalle telecamere di sicurezza. L’indice di resa colorimetrica (CRI) indica la fedelta’ di riproduzione dei colori: vale 20 per le lampade al sodio e 80 per le lampade LED. L’idea di legare la tecnologia LED all’illuminazione stradale deriva anche dalle ultime scoperte scientifiche in campo percettivo: gli studi sulla visibilita’ con luce bianca si basano sul fatto che a seconda della luminanza utilizziamo o meno tutti gli apparati percettivi del nostro occhio (coni e bastoncelli). I risultati indicano che sono da preferire le sorgenti luminose con spettro prevalente nella banda del blu , come i LED, senza richiedere elevati valori di luminanza. Le lampade al sodio ad alta pressione presentano uno spettro centrato nella banda del rosso, molto al di fuori del picco di sensibilita’ dell’occhio umano. Si puo’ quindi affermare che con le lampade al sodio occorre aumentare la potenza luminosa del 50% per garantire una visione sicura. Inquinamento luminoso: Le lampade al sodio, essendo omnidirezionali, diffondono la luce in tutte le direzioni ed e’ necessario dotare il lampione di parabola per recuperarne meta’: l’efficienza luminosa finale e’ il 50% di quella emessa. Il LED e’ direzionale per costruzione ed emette un fascio luminoso definito, a 90°, da 90 lumen/watt (alimentazione a 350mA) e quindi riduce al minimo l’inquinamento luminoso. Il LED puo’ essere interfacciato con delle ottiche secondarie per restringere il fascio luminoso. In conclusione, la lampada al sodio, per qualita’ della luce, efficacia della proiezione e inquinamento luminoso, risul class=”home_font”ta essere inferiore alla lampada LED. Durata: La vita utile dei sistemi a LED e’ stimata in 50.000-100.000 ore (10-20 anni, 12 ore al giorno) contro le 4000-5000 ore (11-14 mesi) delle lamapade al sodio ad alta pressione. Secondo stime, dopo 50.000-100.000 ore la luminosità dei sistemi a LED scende al 70% rispetto al valore iniziale e questo puo’ essere considerato il termine della vita utile del LED. L’indice di caduta del flusso luminoso dei LED e’ nul class=”home_font”lo dopo 3000 ore di funzionamento, anzi nelle prime 5000 ore aumenta leggermente. I fari al sodio, invece, dopo 3000 ore presentano una riduzione del flusso fino al 40%. Manutenzione: i costi di manutenzione degli apparati di illuminazione a LED sono stimati nell’ordine di un decimo rispetto agli impianti al sodio attualmente in uso. Costi i sistemi a LED hanno un costo iniziale maggiore, dal doppio al triplo, rispetto alle soluzioni tradizionali. Considerando pero’ la maggiore durata , il risparmio energetico e la mauntenzione quasi assente, si ha un risparmio netto dal 50% al 80%. Il dipartimento dell’energia degli Stati Uniti d’America stima che sostituendo,negli U.S.A., nei prossimi 20 anni l’attuale illuminazione stradale e urbana con i LED si possa: 1. diminuire il consumo di energia elettrica del 62% 2. ridurre le emissioni inquinanti di 250 milioni di tonnellate di anidride carbonica 3. evitare la costruzione di 153 nuove centrali elettriche 4. risparmi finanziari per 115 miliardi di dollari di finanziamenti non necessari per la costruzione di centrali elettriche. – Inoltre la produzione di semiconduttori diventa sempre piu’ economica con l’ aumentare dei volumi di produzione e quindi, con il diffondersi della tecnologia LED, i prezzi si abbasseranno. – La tecnologia LED e’ in rapido sviluppo e l’ efficacia luminosa dei LED aumenta rapidamente, mentre la ricerca per gli altri tipi di illuminazione e’ terminata.

Annunci

5 Risposte to “vantaggi dei LED rispetto all’illuminazione con lampade al sodio”

  1. Luciano said

    Con molto piacere informo i lettori che l’articolo contiene molte inesattezze e falsità. E’ vero che la tecnologia Led è promettente ma è ancora agli albori e la tecnologia delle lampade al sodio ad alta pressione inserite in apparecchi di illuminazione “full cut off” ha efficienza di ben l’85% e sono centinaia i Comuni che adottando questa tecnologia hanno conseguito risparmi sino al 65% circa con ridotti costi di manutenzione, mentre la convenienza dei Led di prima generazione, come quella installata nel famoso Comune di Torraca (SA) è ancora da dimostrare, dove tra l’altro pare che i risparmi siano sul 35% ….
    I Led devono ancora perfezionarsi, collaudarsi e soprattutto costare meno. Poi quella fastidiosa luce bianco-blu che emanano va assolutamente riconsiderata a favore di una luce piu calda.
    Desidero che l’autore dell’articolo dimostri scientificamente che la luce bianca-blu degli attuali Led sia migliore per la visione umana essendo a suo dire vicino alla luce solare (che a me in verità pare una luce più calda) e come possa migliorare la sicurezza in presenza di nebbia quando allo scopo si usano colori verso il rosso….
    Piacere…
    Luciano

    Mi piace

    • ciao Luciano,
      Ti ringrazio delle precisazioni che hai detto, sicuramente servirà a precisare l’importanza e le diffrenze tra le due tecnologie.

      con stima, la redazione di curiositybox

      ps. ci farebbe piacere pubblicare qualche tuo articolo, aspettiamo tue notizie

      Mi piace

  2. Risparmio energetico: le lampade a LED hanno un’efficienza di 40-60 lm/W (http://it.wikipedia.org/wiki/LED) contro i 115 lm/watt di quelle al sodio ad alta pressione. Quindi utilizzando queste ultime si ha un risparmio del circa 50% rispetto ai LED e non il viceversa.

    Qualita’ della luce: le lunghezza d’onda di emissione del sodio sono a 589,3Nm e 587,6Nm mentre quella di massima sensibilità dell’occhio è a circa 510Nm quindi le lampade al sodio emettono proprio dove l’occhio è più sensibile. I LED emettono anche nel blu e nel rosso dove l’occhio è meno sensibile.

    Dire che la luce bianca fredda sia più sicura della luce emessa dalle lampade al sodio è un’affermazione deltutto priva di fondamento. Per dirlo servirebbe un confronto tra incidenti su strade illuminate a LED e incidenti su strade illuminate ai vapori di sodio.

    La luce bianca attraversa molto la nebbia. Che fantasia! Su quale principio fisico si basa? Potrei dire invece che una volta i fari antinebbia erano gialli. Ricordate?

    Non parliamo poi dell’inquinamento luminoso: le lampade full-cut-off, ormai d’obbligo in quasi tutta Italia, non disperdono luce al di fuori di dove serve. Le lampade al sodio emettono luce in una lunghezza d’onda facilmente filtrabile. Il LED invece emette su tutto lo spettro e diventa impossibile filtrare la luce proveniente dai LED da quella prodotta dai LED. Addio ricerca astronomica!

    Il risparmio e la riduzione dell’inquinamento luminoso si ottiene sostituendo le vecchie lampade con quelle full-cut-off, reindirizzando la luce che va sprecata in cielo a terra, utilizzando lampade ad alto rendimento come quelle ai vapori di sodio, illuminare nella misura giusta, ridurre i flussi luminosi dopo una certa ora. Non aggiungendo luce su luce ed arrivare a valori di illuminazione incredibilmente alti.

    Gli unici vantaggi dei led sono la la maggiore durata e la resa cromatica ma sproloquiare e inventarsi caratteristiche inesistenti dei LED mi sembra scorretto.

    Seguiamo gli insegnamenti di Mario Di Sora che ha aiutato l’amministrazione pubblica di Frosinone ad illuminare di più dove serve e a limitare l’eccessiva illuminazione e lo spreco della luce verso l’alto.

    Mi piace

  3. pier luigi said

    Dal 2009 ad oggi di strada i lED ne hanno fatta tanta, oggi l’efficenza luminosa dei LED arriva ai 120-130lm/W (tecnologia MCOB), per capire se la luce bianca dei LED è migliore o peggiore rispetto al sodio basta percorrere le gallerie che (fortunatamente) sono state convertite a LED per capire come si vede meglio e molto più riposante dove ci sono i “bianchi LED” piuttosto che le “rossicce” lampade al sodio.
    Viaggiando, durante il giorno ed in pieno sole, nelle gallerie delle autostrade che vanno verso Genova (soprattutto tra La Spezia e Genova) ci si trova nelle condizioni peggiori di illuminamento, si passa da zone in pieno sole ad entrare in gallerie lunghe, o uscire da una galleria e trovarsi in pieno sole, la differenza tra il sodio ed il LED è notevole a favore del LED, personalmente in galleria (dove ci sono i LED) mi si riposa la vista mentre se entro in galleria dove ci sono lampade al sodio la tendenza è quella di chiudere gli occhi, ed all’interno si fa più fatica a vedere. (sono una persona di mezza età che viaggia molto per lavoro, tra i 40 e 50.000Km all’anno e quell’autostrada la percorro solitamente).

    Mi piace

  4. i vantaggi dei led sono palesi e non ci vorrà molto prima che prendano il posto di altre fonti di illuminazione

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: