Curiositybox

Personaggi, Avvenimenti, Notizie, Invenzioni e Curiosità dal Mondo della Scienza

A ottobre il primo reattore da 1 MW a Fusione fredda

Posted by curiositybox su 14 marzo 2011

Ancora una volta il genio italiano trova la via d’uscita nel labirinto della scienza. Dopo Enrico Fermi (preceduto dal grande pisano padre della fisica) adesso è il turno del duo Focardi & Rossi dare il nuovo fuoco all’Umanità

La Primavera della Fusione fredda

L’esperimento di Focardi & Rossi

Bilancio energetico italiano

Vincenzo Valenzi, Centro Studi di Biometeorologia onlus, www.lium.ch 

Debbo confessare che con una grande emozione ho ricevuto l’invito dell’ingegnere Andrea Rossi per l’inaugurazione del primo reattore nucleare a fusione fredda di un Mega Watt. Mega Watt che è ancora poco, ma equivalente a circa 5000 barili di Petrolio capaci di riscaldare (usando il gasolio circa 600 famiglie in appartamenti di 124 mq).

Nel mentre il mondo è alle prese con l’incubo dei maremoti che spazzano via navi, case e mettono anche in crisi le supersicure centrali nucleari, dalle frontiere della ricerca nucleare fredda arrivano finalmente i primi risultati attesi oltre venti anni dopo l’annuncio di Fleischmann e Pons, è bene ricordarlo supportati a livello teorico dal grande fisico italiano Giuliano Preparata e da Emilio del Giudice.

Ancora una volta il genio italiano trova la via d’uscita nel labirinto della scienza. Dopo Enrico Fermi (preceduto dal grande pisano padre della fisica) adesso è il turno del duo Focardi & Rossi dare il nuovo fuoco all’Umanità per tentare di tirarla via dal dramma climatico che è pure di origine cosmica, ma nel quale lo zampino umano è largamente riconosciuto.

Così nel 150.mo anniversario della nascita dell’Italia di cui scriviamo a parte una nota con Gianni degli Antoni ancora una volta, dal Bel Paese il genio italico sommerso, risponde ai grandi problemi dell’Umanità sconfiggendo i poteri consolidati e cristallizzati che come sempre gridano e lottano contro il futuro, figli di troppe comodità e privilegi che hanno indebolito lo spirito dellamission a loro affidata.

Nel mentre festeggiamo la nascita dell’Italia Unita i successi italiani, da Galilei a Fermi, da Preparata a Focardi & Rossi siano di memoria a quanti ancora insistono a combattere l’innovazione e la ricerca fuori dai confini dai testi più o meno sacri, con l’auspicio che i recenti disastri geologici e climatici sveglino il gran mondo del potere consolidato e lo riportino alla mission della verità e della innovazione per cui sono onorati e pagati dai cittadini italiani che vogliono tornare in alto nelle posizioni della scienza e della innovazione tecnologica.

fonte

Annunci

3 Risposte to “A ottobre il primo reattore da 1 MW a Fusione fredda”

  1. Apolide said

    Ho seguito sul vostro blog la vicenda di Focardi e Rossi, e mi fa davvero piacere che, dalla fase sperimentale, ci si stia avviando a impianti industriali pilota per la produzione di energia da fusione fredda.

    Confesso che, per formazione e convinzione sono un fautore delle ‘verdi’, ma rilevo che l’integrazione e la differenziazione delle fonti di produzione è indispensabile, e che una tecnologia come quella sviluppata dai due ingegneri italiani, se, come si dice, è pulita e a basso costo, si candiderebbe davvero a diventare l’energia del futuro, vista la larga disponibilità dell’idrogeno.

    Non riesco a capire come si possa ancora continuare a promuovere, nel nostro paese (è notizia rimbalzata dai media, qualche minuto fa) una tecnologia che si avvia all’obsolescenza come quella fissile.

    Alla luce degli eventi accaduti in Giappone appare evidente anche ai profani che nessun impianto a fssione è sicuro al 100%, fermi restando l’irrisolvibile problema delle scorie e i costi finali di produzione, che non sono affatto bassi, valutando tutti i fattori. Se molti stati si stanno avviando al progressivo smatellamento dei loro impianti a fissione, un motivo dovrà pur esserci. Motivo che, a quanto pare, sfugge alla nostra classe politica.

    Apolide

    Mi piace

  2. Aggeo said

    I miei piu sentiti complimenti agl’Ingenieri Focardi& Rossi per questa invenzione che cambia la vita al mondo intero. Attenzione però a non farcelo insabbiare come già successo in passato con tante altre cose valide che avrebbero facilitato la vita all’umanità:visto che le televisioni non ne fanno il minimo accenno.Sono pronto ad incatenarmi in piazza se ciò dovesse avvenire !!!!!!

    Mi piace

  3. drac said

    Certo, e quale è il paese che havvrà laffortuna di venire alimentato da questa magica ergia creata dal gnente dai due favolosi ingenieri scenziati ?
    Mi auguro che la nergia prodotta non sia troppo molta, che brucia. 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: