Curiositybox

Personaggi, Avvenimenti, Notizie, Invenzioni e Curiosità dal Mondo della Scienza

Previsioni inverno 2011-2012

Posted by curiositybox su 19 settembre 2011

Vortice polare intenso- anomalie climatiche negative inferiori alla norma tra Groenlandia penisola Scandinava ed Europa orientale – Penisola Iberica e Gran Bretagna meridionale alle prese con una maggior interferenza anticiclonica.
 

Previsioni Meteo Inverno 2011 – 2012

25 agosto 2011 – 11:10

 

image

 

Per tracciare una linea di tendenza sulla prossima stagione invernale 2011-2012 ci avvaliamo del prestigioso modello climatico statunitense NCEP-CFS; con una probabile fase di ENSO su valori neutri il maggior indiziato per le sorti dell’andamento meteorologico sul comparto Europeo sembra essere in gran parte la NAO; difatti per il trimestre invernale sono previste anomalie positive di geopotenziale sull’Oceano Atlantico e parte dell’Europa occidentale, mentre inferiori alla norma tra Groenlandia, Penisola Scandinava ed Europa orientale.

 

image

 

 

Tutto ciò farebbe propendere per il ritorno della NAO ad una fase tra il neutro ed il positivo, con un vortice polare, pertanto piuttosto intenso. L’inizio della stagione invernale potrebbe essere caratterizzata da una sostanziale normalità meteorologica su gran parte del continente europeo, eccezion fatta per la Penisola Iberica e Gran Bretagna meridionale alle prese con una maggior interferenza anticiclonica. Entrando nel cuore della stagione invernale si prevede un ulteriore rinforzo del vortice polare, mentre tenderà ad aumentare ulteriormente la pressione sull’Europa occidentale e parte del bacino del Mediterraneo. Frequenti periodi anticiclonici interesseranno, pertanto,  la Penisola Iberica, Gran Bretagna, Francia e Penisola Italiana, con il flusso umido oceanico costretto a scivolare su latitudini piuttosto settentrionali, mentre le fredde correnti artiche ripiegherebbero verso l’Europa orientale. Le precipitazioni risulteranno piuttosto scarse sull’Europa sud-occidentale e balcanica, mentre le temperature non subiranno sostanziali variazioni dalla norma. Il mese più freddo per l’Italia dovrebbe risultare quello di Gennaio, quando la presenza piuttosto insistente dell’Anticiclone delle Azzorre sul vicino Atlantico, lascerà aperta la strada alla discesa di fredde correnti artiche.

La NASA vedrebbe una prima parte Invernale caratterizzata da un regime Anticiclonico piuttosto persistente su Gran Bretagna ed Europa centrale, con l’ingresso di masse d’aria miti e piovose sul Bacino del Mediterraneo. A partire da Gennaio, le anomalie positive tenderanno a trasferirsi su latitudini più settentrionali, lasciando la penisola italiana e balcanica alle prese con frequenti ciclogenesi in grado di rendere a tratti il tempo perturbato con nevicate fino a quote pianeggianti, in particolare sui settori settentrionali italiani.

image

 

 

fonte: http://www.centrometeoitaliano.it/previsioni-meteo-inverno/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: