Curiositybox

Personaggi, Avvenimenti, Notizie, Invenzioni e Curiosità dal Mondo della Scienza

Anticipazione Meteo

Posted by curiositybox su 23 novembre 2012

Dal sito Meteo clima di Roberto Madrigali ecco una anticipazione di cosa ci
aspetta dal punto di vista meteorologico per i prossimi due mesi.

Siamo oramai prossimi al primo peggioramento a caratteristiche più invernali
che autunnali e si sta delineando in maniera sempre più chiara e nitida sui
modelli fisico/matematici, per questa ultima decade di Novembre.
Sarà un avvento depressionario che risulterà più invadente dalle latitudini
settentrionali, e avrà una prima “rapida” fase di richiamo sudoccidentale
(meridionale al suolo), che sarà generata, dall’avvicinamento e
sprofondamento dell’onda di Rossby sul Mediterraneo.
Sarà presente in questa prima fase, un rinforzo di venti meridionali, aumento
delle minime e piogge in intensificazione da ovest, con quota neve inizialmente
più elevata. Ma assai rapidamente l’ulteriore approfondimento verso sud della
depressione e la sua rotazione verso oriente tenderà a favorire un consistente
abbassamento termico con la neve sui rilievi.
In questa fase di giovedì l’irruenza dell’aria fredda polare a artica marittima
tenderà a generare precipitazioni nevose a quote sempre più basse sulle
Alpi destinate a portarsi a livelli collinari. L’esondazione fredda si portera’
verso sud-est, generando quota neve relativamente sempre più bassa
anche sull’Appennino centro-settentrionale e in successiva fase, verso anche
l’Appennino meridionale.
Questa fase perturbata assumerà una connotazione più invernale che
autunnale in questa terza decade di novembre e farà da assaggio invernale,
per la successiva fase fredda, che si prospetta per Dicembre.
Ci sarà dunque una fase invernale assai marcata per buona parte d’Europa,
specie centro-settentrionale e orientale, più una fase acuta invasiva che
dovrebbe avere prevalenza artica marittima e di seguito continentale.
La progressione della fase rigida e nevosa dai rilievi verso anche le pianure
sull’area italica, saranno descritte più dettagliatamente nell’ingresso
dell’evento, quando le carte fisico-matematiche relative a quello specifico
periodo in arrivo, tenderanno ad indirizzarsi verso il guasto invernale previsto a
Dicembre da mesi.
La fase acuta invernale inizierà con progressione dalla metà verso la fine prima
decade e subirà una accelerazione vistosa nella seconda decade del mese, con
enfasi ulteriore dal 12 al 18 di dicembre.
Si prospetta per molte nazioni europee inclusa l’Italia, una fase rigida e nevosa
anche in pianura con temperature sotto le medie di riferimento.
L’anno nuovo si prospetta con un prolungamento invernale ben deciso, che
vivrà un’altra fase acuta nel corso della prima decade del mese.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: