Curiositybox

Personaggi, Avvenimenti, Notizie, Invenzioni e Curiosità dal Mondo della Scienza

Archive for the ‘radio’ Category

online il nuovo portale per la vendita di componenti elettronici

Posted by curiositybox su 4 giugno 2017

 

potete trovare oltre 3000 Articoli per l’elettronica:

 

www.ecomponent.eu

 

 

commercio online componenti elettronici

Posted in elettronica, fai da te, pubblicazioni, radio, tecnologia | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Il radar in banda P che indaga il sottosuolo in 3D

Posted by curiositybox su 30 aprile 2014

 

Un nuovo radar per scoprire in 3D, i segreti del pianeta in 3D: il sistema, sperimentato con la partecipazione dell’Istituto per il rilevamento elettromagnetico dell’ambiente del Cnr, ha particolari capacità di penetrazione e può essere applicato nell’ambito della difesa, della sicurezza, dell’ambiente, dell’archeologia, della geologia e anche per le esplorazioni planetarie

Indagare i segreti della terra con uno speciale radar che riporta le informazioni sotto forma di immagini 3D. E’ questo l’ambizioso obiettivo raggiunto dal Consiglio nazionale delle ricerche (Irea-Cnr) di Napoli, insieme all’Agenzia spaziale italiana (Asi), al Consorzio di ricerca su sistemi di telerilevamento avanzati (Corista), al Politecnico di Milano, all’Università di Trento e all’Aeronautica.

Di proprietà dell’Asi, il nuovo sistema radar multifrequenza permette di acquisire informazioni attraverso la vegetazione e spesso anche sullo strato sub-superficiale della zona sottoposta a verifiche.
Il radar opera in banda P, ossia su frequenze inferiori a 1 GHz, e, in particolare, nelle bande VHF e UHF. E’ costituito da un sensore sounder e da due sensori imager, che oscillano rispettivamente alle frequenze di 150, 450 e 900 MHz, più basse rispetto alle classiche bande L, C e X.

1 / 1

Grazie alla sua capacità penetrativa, il radar può essere utilizzato per l’esplorazione planetaria e della Terra, la comprensione delle dinamiche di ecosistema, lo studio dello spessore dei ghiacci, il ritrovamento di reperti archeologici ma anche per missioni militari strettamente top secret. Per esempio per l’individuazione di installazioni nascoste nel sottosuolo.

<<E’evidente l’interesse della Difesa verso il potenziale offerto dalla banda P>>>, spiega Francesco Soldovieri dell’Irea-Cnr, che ha coordinato l’elaborazione dei dati dei due sensori: <<Tramite i velivoli messi a disposizione dal Centro sperimentale dell’Aeronautica militare è stato possibile effettuare la sperimentazione del radar attraverso due campagne di volo, finalizzate a investigare lo spettro applicativo di tali frequenze nell’analisi di aree terrestri, aggiunge Soldovieri>>

In particolare, l’Irea-Cnr ha elaborato i dati necessari a fornire al radar la capacità di discriminare gli oggetti al suolo con dettaglio paragonabile a quello dell’occhio umano, mediante complesse operazioni di trattamento del segnale tra cui la compensazione degli errori di moto dell’elicottero su cui è stata installata la strumentazione.

(11 aprile 2014)

– See more at: http://www.thedigeon.com/it/il-radar-banda-p-che-indaga-il-sottosuolo-3d.html#sthash.DxI3Tnvb.dpuf

Posted in radio, scienza, tecnologia | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La tomba di Marconi nasconde il ritmo Sole-Terra?

Posted by curiositybox su 2 luglio 2013

Il Times di Londra quando scomparve nel 1937 Guglielmo Marconi profetizzò che: “Quando gli storici ripercorreranno il XX secolo vedranno in Marconi l’uomo più significativo della nostra epoca, l’uomo da cui la nostra era prenderà il nome”

In un precedente articolo avevamo promesso ai nostri lettori una rivelazione sensazionale che lega in modo indissolubile gli esperimenti effettuati dal grande scienziato Guglielmo Marconi alle ricerche svolte dal suo collaboratore Pier Luigi Ighina (dal 1926 – quando il cognato di Ighina, il marchese di Imola Giulio Gamberini, lo presentò a Marconi al porto di La Spezia- sino al 1937).

Vogliamo mostrarvi le foto del mausoleo monumentale costruito per ospitare le spoglie dell’inventore della radio. Al suo interno, alzando lo sguardo, notiamo una serie di cerchi concentrici con al centro un grande lucernario, che ricorda il Sole. Evidentemente i progettisti hanno tenuto conto solo in parte delle volontà di Marconi, che avrebbe preferito una grande spirale al posto dei cerchi. Comunque sia nella foto che pubblichiamo si vede bene che il foro centrale simula il sole e i cerchi sottostanti i sette colori (che rappresentano le sette energie) che dal Sole si dirigono costantemente (anche di notte, quando l’energia è più pura rispetto all’energia “bruciata” presente nelle ore diurne) verso la Terra. La Terra, come spiegano i principi della cromoterapia, assorbe queste energie e le riflette in forma separata invertendo la sequenza dei colori: dal Sole il primo colore è il rosso, dalla Terra il primo colore che si riflette è il viola (per la vita sulla Terra i due colori predominanti sono il giallo, che rappresenta l’energia solare ed il blu che rappresenta dopo l’energia mediana, cioè il verde, l’energia terrestre: di giorno vediamo che il Sole è giallo e la sera notiamo che la Luna ha un contorno di colore blu, poiché la Terra irradia principalmente questo colore). Allo stesso piano dove è posta la tomba ci sono sette nicchie, per ricordare le sette energie assorbite dalla Terra e da questa riflesse verso il Sole.

A riprova di queste argomentazioni vi invitiamo ad osservare come è composto il disegno che raffigura il ritmo Sole Terra.

Per ricollegarci alla frase citata prima che nel ritmo Sole Terra sono presenti tutti gli elementi che sono alla base della cromoterapia sottolineiamo il fatto che lo studio dei colori in medicina ha origini antichissime, poiché le medicine tradizionali hanno sempre attribuito grande importanza all’influenza dei colori sulla salute e sullo stato d’animo dell’uomo.

I colori per aiutare il corpo e la psiche a ritrovare il loro naturale equilibrio. I colori possono essere assorbiti dal nostro organismo in diversi modi:
– attraverso le irradiazioni luminose fatte con speciali apparecchiature e filtri;
– attraverso gli alimenti, ossia mangiando cibi con il loro colore naturale;
– attraverso la luce solare poiché questa luce racchiude nel suo spettro tutti i colori;
– attraverso l’acqua solarizzata, ossia irradiata con un’irradiazione luminosa di un preciso colore che la carica di quella energia;

Anche la cromoterapia, come l’energia magnetica utilizza l’energia di una precisa lunghezza d’onda in quanto è in grado crea le condizioni di interagire con le cellule ripristinando l’equilibrio elettrico e chimico migliorandone le funzioni biologiche.

 

tomba marconi002 lowres copyright sette

tomba marconi003 lowres copyright 2013

tomba marconi001 lowres copyright

RITMOSOLETERRA

Posted in disinformazione, magnetismo, radio, ritmo sole terra, scienza | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: