Curiositybox

Personaggi, Avvenimenti, Notizie, Invenzioni e Curiosità dal Mondo della Scienza

Posts Tagged ‘Dna’

Portali spazio-temporali creati nel DNA attivano connessione con la Rete Quantistica dell’Universo

Posted by curiositybox su 25 aprile 2013

L’articolo apparso sul sito web Neuroscienze.net è la fotocopia o meglio dire, l’impronta delle ricerche che sto conducendo da anni sulle proprietà e le funzioni del DNA correlate nel campo della fisica quantistica. Sono stato sempre convinto che il DNA rappresenta il vero Sacro Graal, una piccola molecola che se sottoposta a determinati tipi di frequenze, essa si attiva e crea un’apertura o portale dimensionale che prende la forma di una vera Coppa. Attraverso il DNA possiamo connetterci con la Rete Quantica (energetica) dell’Universo e possiamo diventare un unico organismo vivente connesso tramite filamenti energetici. La scoperta della Matrix o matrice dell’Universo, spiega come il cosmo o vuoto quantistico, sia in realtà PIENO di energia, più che altro composto da Filamenti di Energia, quello che gli Indiani nativi americani chiamavano la RAGNATELA COSMICA. Infatti il famoso detto o saluto indiano del Mitakuye Oyasin, ovvero Siamo UNO era proprio in funzione del fatto che siamo una famiglia, siamo tutti correlati, collegati attraverso una ragnatela di energia, ma siamo attualmente in uno stato Off Line e questo stato potrebbe diventare On Line se solo riusciamo a comprendere i benefici e le proprieta del DNA. Il DNA ci connette con la FONTE (Dio).

Massimo Fratini

Segnidalcielo.it

Il DNA potrebbe creare dei cunicoli spazio temporali simili a quelli creati dalle Stelle!

Nel DNA la risposta alle capacità PSI?

Connessione del DNA con i Campi Morfogentici e l’Iperspazio

Le ricerche dei biologi quantistici russi, Poponin e Gariaiev sul DNA Fantasma, e sulla decodifica del 90% del Dna attraverso l’uso del linguaggio, nonché gli studi di Fosar e Bludorf e del microbiologo William Brown, sembrano suggerire una base biologica delle facoltà Psi o delle facoltà ESP.

Si ipotizza che attraverso cunicoli spazio-temporali magnetici il DNA si connetta ai Campi Morfogenetici e all’Iperspazio, rendendo così possibile la percezione di cognizioni anomale, ma anche connettendo tutta l’umanità in rete. Si accenna anche a una possibile spiegazione delle NDE (Near Death Experiences) sulla base di quanto proposto da uno scienziato giapponese, Saitou Tadashi, sui cunicoli spazio-temporali. Inoltre si fa un parallelo con quanto affermato nelle antiche scritture, come la Kabbalah e il Sefer Yetzirah, mostrando che la Scienza e la Religione stanno convergendo verso un punto di vista unificato.

Per chi ancora credesse che i racconti inerenti le capacità psi o parapsicologiche siano storie per persone ingenue e sprovvedute, non supportate da alcun dato scientifico, devo disilluderlo. Negli ultimi anni sono stati compiuti in tutto il mondo, anche per conto di Prestigiose Università (in primo luogo Statunitensi e Sovietiche) e Istituti di Ricerca, alcune decine di migliaia di studi scientifici, rigorosi, documentati, seri e soprattutto ripetibili.

Tali studi dimostrano in modo inconfutabile che la mente (umana ma anche animale), possiede capacità di precognizione, telepatia, chiaroveggenza,psicocinesi, guarigione, e tutta una serie di capacità in grado di attingere conoscenze attraverso canali diversi e sconosciuti, che non sono i normali sensi fisici.

In particolare, ricordiamo i rigorosi ed interessanti studi riguardo alla telepatia, alla precognizione, alla visione a distanza, del biologo inglese Rupert Sheldrake , il quale ha ipotizzato per la prima volta , l’esistenza di “Campi Morfici” o “Campi Morfogenetici”, ed ha formulato una “Teoria della Risonanza Morfica”, in grado di spiegare tutta una serie di “anomalie” e di fenomeni che gli attuali paradigmi scientifici non sono in grado di spiegare. Tale teoria è in grado di rispondere a domande quali: “Come può un seme di trifoglio dar vita ad una pianta di trifoglio, piuttosto che ad una quercia?” oppure: ” Come è possibile che alcune scimmie confinate in un’isola del Pacifico, avessero imparato a lavare le patate in mare per togliere la sabbia prima di mangiarle, dopo che un numero considerevole di altre scimmie (con le quali non solo non erano in contatto alcuno, ma dalle quali distavano centinaia di Km) avevano imparato a farlo?” Ed ancora: “Come possono cani, gatti ed altri animali domestici prevedere con assoluta precisione il ritorno dei proprietari?” (Sheldrake, R., “La Mente estesa”, Urra, 2006)

Degni di nota, sono anche gli studi di Dean Radin, autorevole scienziato dell’Istituto di Scienze Noetiche di Petaluma, California, che ha indagato telepatia, telecinesi, esperienze fuori dal corpo, reincarnazione, precognizione, chiaroveggenza, ed ha condotto inoltre un monumentale, rigorosissimo , documentato studio, denominato “The Consciousness Project”, che studia gli effetti della coscienza di campo. Tali studi sembrano suggerire che la Coscienza di molti individui, orientata nella stessa direzione, possa addirittura alterare i fenomeni meteorologici.

Inoltre, recentemente sono stati declassificati migliaia di rigorosi studi scientifici, condotti per oltre un ventennio da prestigiose Università Statunitensi, per conto della Cia, riguardo la visione a distanza. Di tali numerosi studi è stata commissionata una Meta-analisi, che fosse in grado di dare un verdetto definitivo. Queste sono le parole dei Professori Universitari incaricati della revisione e della Meta-analisi:

“La cognizione anomala è possibile ed è stata dimostrata”

Questa conclusione non è basata sulla credenza, ma piuttosto su criteri scientifici comunemente approvati. Il fenomeno è stato replicato in varie forme in diversi laboratori e culture …

Credo che sarebbe uno spreco di preziose risorse continuare a cercare delle prove.

Nessuno che abbia esaminato tutti i dati di tutti i laboratori, considerati come un insieme complessivo, è riuscito ad indicare problemi metodologici o statistici per spiegare i risultati costanti e in continua crescita ottenuti fino a questo momento”.

Queste, le parole a conclusione dello studio, della D.ssa Jessica Hutts, Docente di Statistica presso l’Università della California di Davis , cui fanno eco le conclusioni del Dr. Ray Hyman dell’Università dell’Oregon:

“Concordo con Jessica Hutts sul fatto che le dimensioni dell’effetto riferite nei recenti studi ganzfeld … non possono essere respinte come casuali, né appaiono spiegabili da esperimenti multipli, distorsioni dovute al problema del file-drower, verifiche statistiche inadeguate, o altri usi erronei della deduzione statistica… Pertanto, accetto l’affermazione della Professoressa Hutts secondo cui i risultati statistici degli esperimenti Saic e altri test parapsicologici ‹‹sono ben al di là dell’aspettativa casuale›› ” (Radin, D., “The Conscious Universe. The Scientific Truth of Psychic Phenomena”, Harper Collins Publisher, 2009, tr. It, “Fenomeni impossibili”, Macro Edizioni, 2012)

Pertanto, non ci soffermeremo ad analizzare se i fenomeni ESP siano dimostrati o meno, in quanto assumiamo come veri i risultati degli studi scientifici condotti in tutto il mondo da qualificati Enti di Ricerca, nei precedenti venti anni, e ai quali rimandiamo per ulteriori approfondimenti; piuttosto, cercheremo di dare una risposta alla domanda “Esistono basi biologiche o ipotesi sui meccanismi di azione di tali fenomeni?” In altre parole, tutto ciò che sappiamo sulla nostra biologia è in grado di spiegarci come tutto ciò possa avvenire?

Sorprendentemente la risposta è SI!

Vediamo come.

Negli anni che vanno tra il 1985 e il 1995, 2 biologi quantistici russi, Vladimir Poponin e Piotr Gariaiev, fecero una importante scoperta. Applicando le regole del linguaggio e della semantica al DNA, riuscirono a decifrare quel 90% del DNA, precedentemente ritenuto DNA spazzatura, in quanto non si sapeva bene a cosa servisse, pertanto era ritenuto inutile.

Inoltre, i due biologi russi osservarono un curioso effetto, che denominarono “DNA Fantasma”. Scoprirono che un campione di DNA in vitro, ossia dentro una provetta, aveva la capacità di attirare ed utilizzare una luce laser coerente, inducendola ad avvolgersi a spirale sull’elica del DNA. Dopo la rimozione del campione di DNA e di tutto il materiale, i fotoni continuavano ad avvolgersi a spirale come se il DNA fosse ancora li. L’effetto durava sino ad un mese. (Gariaev. P., Poponin, V., “Vacuum DNA phantom effect in vitro and its possible rational explanation”,Nanobiology,1995)

Queste scoperte diedero il via a tutta un’altra serie di scoperte scientifiche.

Una parte cospicua del nostro DNA “spazzatura” è composta da elementi genetici mobili (trasposoni e retrotrasposoni) detti anche “DNA Saltellante”, in grado di riscrivere e attivare – o disattivare- dei codici genetici.(Gage, F.H. e A.R.Muotri, “What Makes Each Brain unique” Scientific American, Marzo 2012). Un’altra parte delle regioni del genoma che non codificano proteine, comprende delle sequenze di numero variabile che si ripetono in tandem, denominate “DNA Satellite”.

Il microbiologo William Brown ritiene che attraverso specifiche disposizioni conformazionali, il DNA Satellite si interfacci con il “Campo Morfico” (un campo di informazioni scoperto dal biologo inglese Rupert Sheldrake). Varie conformazioni hanno una risonanza specifica con questo e, dunque, sono in grado di sintonizzarsi su diversi programmi di informazioni. Poiché il Dna satellite è molto specifico per ogni individuo, ciascuno di noi si sintonizza su un modello morfogenetico distinto ed esclusivo. Appare probabile che sia il DNA Saltellante, sia il DNA Satellite si interfaccino con il campo Morfico, rispondendo così alle alterazioni dello stato di coscienza dell’individuo… come un’antenna frattale, il DNA interagisce con il vuoto/etere/campo del punto zero, trasducendo l’energia di punto zero che interagisce con la nostra coscienza. Una maggiore interazione fra il nostro DNA e le forze di torsione e/o scalari nel vuoto potrebbe equivalere ad una coscienza espansa, mentre una minore interattività darebbe luogo a una consapevolezza contratta. Così “Certe disposizioni modulari del DNA favorirebbero maggiormente la consapevolezza cosciente”. (Brown, W., “Risonanza Morfica e biologia quantistica”, Nexus n. 97, vol. 2, aprile-maggio 2012; Murphy, B., “Il DNA spazzatura: una porta verso la trasformazione”, Nexus n. 100, vol. 5, ottobre-novembre 2012).

Questo significa che il nostro DNA è in grado, attraverso meccanismi quantistici, di accedere a vari campi di informazioni, ricevendo quelle che sono state definite dagli scienziati “cognizioni anomale”. E questa capacità varia da individuo ad individuo, in base a stati diversi di coscienza.

Il fisico finlandese Matti Pitkänen ha formulato una teoria dell’Universo a otto dimensioni, la geometrodinamica topologica (TGD), che crea un legame tra la fisica e la biologia. Secondo la sua teoria, I cunicoli spazio-temporali magnetici si fissano su sequenze del DNA fungendo da canali di comunicazione, attraverso il meccanismo dell’ipercomunicazione. (Pitkänen, M., “Whormholes and possibile new physics in biological length scales”, Helsinki,1997)

Ricordiamo che l’ipercomunicazione è una trasmissione di informazioni mediante l’utilizzo di cunicoli spazio- temporali attraverso l’iperspazio ( che è uno spazio sovradimensionale definibile dal punto di vista matematico, di cui il nostro universo quadridimensionale costituisce una parte. Nell’iperspazio non esistono né spazio, né tempo al di fuori del continuum spazio-temporale). (Fosar G., Bludorf F., “Vernetze Intelligenz. Die Natur geth Online”, Omega Verlag, 2001, tr..It. “L’intelligenza in rete nascosta del DNA” Macro edizioni, 2006)

L’importanza del ruolo dei cunicoli spazio-temporali magnetici per il DNA del resto appare anche negli studi di Luc Montagnier, premio Nobel per la Medicina, il quale ha dimostrato che il DNA è in grado di teletrasportarsi attraverso campi magnetici fissati nell’acqua. E un campo magnetico che trasporta una informazione può essere anche un cunicolo spazio-temporale magnetico. (Montagnier L., Aïssa J., Ferris S., Montagnier J.-L., Lavallee C.,“Electromagnetic Signals Are Produced by Aqueous Nanostructures Derived from Bacterial DNA Sequences”. Interdiscip Sci Comput Life Sci, 2009; 1: 81-90).

Per Grazyna Fosar e Franz Bludorf, il DNA è anche in grado di aprire dei fori nello spazio-tempo, spalancando una finestra e creando dei cunicoli magnetizzati nel tessuto dello spazio, “dei tunnel che collegano aree completamente diverse dell’Universo e attraverso cui si possono trasmettere informazioni al di fuori dello spazio e del tempo. Il DNA attrae queste informazioni e le trasmette alla nostra coscienza” (Fosar G., Bludorf F., “Vernetze Intelligenz. Die Natur geth Online”, Omega Verlag, 2001, tr..It. “L’intelligenza in rete nascosta del DNA” Macro edizioni, 2006)

Per questi autori, il Dna è in grado di comunicare direttamente con i cunicoli spazio-temporali. “Tutti i risultati indicano che, rispetto alla comunicazione, il DNA non è soggetto a nessuna limitazione. L’ipercomunicazione… costituisce un’interfaccia con una rete aperta – una rete di coscienza o di vita. Proprio come Internet, Il DNA può immettere i propri dati in questa rete, richiamare dati da questa rete ed entrare in contatto con altri utenti della rete… ma non è affatto limitato alla propria specie … anche esseri viventi diversi possono scambiarsi le informazioni genetiche. L’ipercomunicazione è quindi una prima interfaccia scientificamente dimostrabile tramite la quale le diverse forme di intelligenza dell’universo sono collegate fra loro”. (Fosar G., Bludorf F., “Vernetze Intelligenz. Die Natur geth Online”, Omega Verlag, 2001, tr..It. “L’intelligenza in rete nascosta del DNA” Macro edizioni, 2006)

Ciò sarebbe in grado di spiegare, oltre che la ricezione di “cognizioni anomale”, quali la percezione di eventi futuri o precognizione ad esempio, anche i fenomeni che sono stati riferiti da persone che hanno avuto una NDE o Esperienza di Premorte.

Secondo uno scienziato giapponese dell’Università di Hiroshima, Saitou Tadashi, quando moriamo ci spostiamo in un altro Universo, attraverso cunicoli spazio temporali o buchi neri di Kerr, il che spiega la percezione di cadere velocemente dentro a un tunnel e il rumore percepito dalle persone che hanno avuto una esperienza di premorte, simile a un fischio o a un sibilo. (Saitou, Tadashi, “Through the wormhole into the other universe. : On tunnels in near death experiences”, Hiroshima Departmental Bulletin Papers, 2006).

Queste ipotesi scientifiche e ricerche, confermano quanto sostenuto nella Kabbalah, quando si afferma che il comportamento di ognuno di noi può contribuire alla salvezza o alla dannazione di tutta l’umanità. (Dan, J., “La cabbalà”, Mondolibri, Milano, 2006), Infatti, essendo tutti noi collegati “in rete” attraverso le emanazioni elettromagnetiche dei nostri DNA, che, secondo Brown agirebbero come antenne frattali e antenne elicoidali, mediante questa connessione elettromagnetica, ognuno di noi può immettere dati nel campo unificato della coscienza umana e al contempo, ognuno di noi è influenzato dai dati che altri esseri umani, tramite il loro DNA hanno immesso nel medesimo campo. Inoltre sembra degno di nota il fatto che nel Sefer Yetzirah, il libro della creazione, si afferma che tutto il mondo è stato creato attraverso le lettere dell’alfabeto: “Le ventidue lettere Fondamentali, le incise, le plasmò, le combinò, le soppesò, le permutò e formò con esse tutto il Creato e tutto ciò che c’è da formare nel futuro.

Le ventidue lettere Fondamentali, le incise con la Voce” (“Sefer Yetzirà, libro della formazione”, Atanor, 2000). Quest’ultima affermazione è veramente sorprendente, se si considera che gli scienziati hanno dimostrato che il DNA si riproduce, produce le proteine ed agisce, attraverso il suono ed è da esso modificato e influenzato (in un incredibile esperimento, Poponin e Gariaiev hanno trasformato un embrione di rana in una salamandra, inviando dei suoni specifici al DNA. (Gariaev, P:, Volnovoj genetičeskij kod,Mosca,1997). Inoltre, inviando delle Radiofrequenze a cellule di cuori infartuati, in Italia il Professor Carlo Ventura è stato in grado di indurre cuori danneggiati a ricreare le parti necrotizzate lese (Maioli, M., Rinaldi,S., Santaniello,S., Castagna,A., Pigliaru,G.,Gualini,S., Fontani,V., Ventura, C., “Radiofrequency Energy Loop Primes Cardiac, Neuronal, and Skeletal Muscle Differentiation in Mouse Embryonic Stem Cells: A New Tool for Improving Tissue Regeneration”, Cell Transplantation, Volume 21, Number 6, 2012 , pp. 1225-1233(9)). Inoltre, ad ulteriore conferma di quanto asserito nel Sefer Yetzirah, ricordiamo che i linguisti russi guidati da Gariaiev hanno dimostrato che il DNA usa ed è influenzato dal linguaggio, ossia dalle lettere dell’alfabeto.

Lentamente, ma inesorabilmente la Scienza sta avvicinandosi sempre più a dare spiegazioni per fenomeni che, tutto sommato, sono piuttosto comuni. Si stima che nel mondo parecchi milioni di persone abbiano sperimentato percezioni paranormali (Secondo la Gallup & Proctor Foundation il 5% della popolazione Nordamericana ha avuto una NDE, il che corrisponde a otto milioni di persone, nella sola America del Nord, (Gallup G., Proctor W., “Adventures in Immortality: A look Beyond the Threshold of Death”, Mc Graw-Hill, New York, 1982) , stiamo parlando di uno studio compiuto prima del 1982 e solo per quanto riguarda le NDE, senza considerare tutti gli altri fenomeni e una data più recente!)

Le ultime ricerche sul DNA sembrano essere le più promettenti in tal senso.

Per concludere con le parole di Fosar e Bludorf:

“L’ipercomunicazione definisce un’interfaccia con una rete aperta, cioè in linea di principio illimitata, che include tutte le forme di intelligenza dell’Universo… Se riuscissimo a vivere con maggior consapevolezza la coscienza di gruppo della nostra specie – quella umana – potremmo ricevere queste informazioni in maniera sempre più autentica… Le prestazioni di cui sono capaci in gruppo gli animali… ci danno solo una pallida idea di cosa potrebbe raggiungere un giorno l’umanità se unisse le sue forze” .

BIBLIOGRAFIA:

Brown, W., “Risonanza Morfica e biologia quantistica”, Nexus n. 97, vol. 2, aprile-maggio 2012

Dan, J., “La Cabbalà”, Mondolibri, Milano

Fosar G., Bludorf F., “Vernetze Intelligenz. Die Natur geth Online”, Omega Verlag, 2001, tr..It. “L’intelligenza in rete nascosta del DNA” Macro edizioni, 2006

Gage, F.H. e A.R., Muotri, “What Makes Each Brain unique” Scientific American, Marzo, 2012

Gallup G., Proctor W., “Adventures in Immortality: A look Beyond the Threshold of Death”, Mc Graw-Hill, New York, 1982

Gariaev, P:,” Volnovoj genetičeskij kod”, Mosca,1997

Gariaev. P., Poponin, V., “Vacuum DNA phantom effect in vitro and its possible rational explanation”, Nanobiology,1995

Maioli,M., Rinaldi,S., Santaniello,S., Castagna,A., Pigliaru,G., Gualini,S., Fontani, V., Ventura, C., “Radiofrequency Energy Loop Primes Cardiac, Neuronal, and Skeletal Muscle Differentiation in Mouse Embryonic Stem Cells: A New Tool for Improving Tissue Regeneration”, Cell Transplantation, Volume 21, Number 6, 2012 , pp. 1225-1233(9)

Montagnier L., Aïssa J., Ferris S., Montagnier J.-L., Lavallee C., “Electromagnetic Signals Are Produced by Aqueous Nanostructures Derived from Bacterial DNA Sequences”, Interdiscip. Sci. Comput., Life Sci, 2009; 1: 81-90

Murphy, B., “Il DNA spazzatura: una porta verso la trasformazione”, Nexus n. 100, vol. 5, ottobre-novembre 2012

Pitkänen, M., “Whormholes and possibile new physics in biological length scales”, Helsinki,1997

Radin, D., “The Conscious Universe. The Scientific Truth of Psychic Phenomena”, Harper Collins Publisher, 2009, tr. It, “Fenomeni impossibili”, Macro Edizioni, 2012

Saitou, Tadashi, “Through the wormhole into the other universe. : On tunnels in near death experiences”, Hiroshima Departmental Bulletin Papers, 2006).

“Sefer Yetzirà, libro della formazione”, Atanor, 2000

Sheldrake, R., “La Mente estesa”, Urra, 2006

fonte

Posted in fisica, scienza | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »

Kryon – I 12 Strati del DNA

Posted by curiositybox su 6 settembre 2011

 

In quest’opera vengono presentate le energie contenute nei 12 Strati del DNA multidimensionale. Il DNA che la scienza ha riconosciuto come attivo, infatti, è solo il 4%. Ancora non si conoscono le caratteristiche e le funzioni del restante 96%, che per tale motivo è stato definito "DNA spazzatura".

Kryon presenta ogni singolo strato e le sue funzioni, l’influenza che esercita sulla persona e gli strumenti che in esso troviamo per vivere una vita piena di salute, comprensione e serenità.

Offre, inoltre, profondi spunti per accelerare la nostra crescita spirituale.

Il libro è arricchito dalla prefazione del dr. Todd Ovokaytis, eminente ricercatore nel campo della biologia, e da Ilan Dubro-Cohen, l’artista che, ispirato da queste informazioni, ha creato delle bellissime immagini per ogni strato del DNA.

Vengono presentati, inoltre, i risultati delle ricerche scientifiche che confermano le affermazioni di Kryon.

Questo è il dodicesimo libro di Kryon/Lee Carroll e la sua uscita era attesa con grande curiosità e attenzione da tutto il numeroso pubblico dei suoi lettori.

Indice
  • PREFAZIONE – DR. TODD OVOKAITYS VII
  • INTRODUZIONE – LEE CARROLL
  • Capitolo Uno – COSE INVISIBILI! – LEE CARROLL
  • Capitolo Due – COM’È INIZIATO… – LEE CARROLL
  • Capitolo Tre – UN NUOVO MODO DI VEDERE IL DNA – LEE CARROLL
  • Capitolo Quattro – COSE A CUI NESSUNO PENSA – LEE CARROLL
  • Capitolo Cinque – INIZIA L’INSEGNAMENTO – LEE CARROLL
  • Capitolo Sei – I 12 STRATI DEL DNA – KRYON
  • Capitolo Sette – GRUPPO UNO DEL DNA – STRATI UNO, DUE E TRE – KRYON
  • Capitolo Otto – GRUPPO DUE DEL DNA – STRATI QUATTRO, CINQUE E SEI – KRYON
  • Capitolo Nove – GRUPPO TRE DEL DNA – STRATI SETTE, OTTO E NOVE – KRYON
  • Capitolo Dieci – GRUPPO QUATTRO DEL DNA – STRATI DIECI, UNDICI E DODICI – KRYON
  • Capitolo Undici – RIEPILOGO DEI GRUPPI DEL DNA …E IL GRANDE E TERRIBILE SEGRETO! – KRYON
  • Capitolo Dodici – ATTIVARE IL CAMPO DEL DNA (CANALIZZAZIONE PUBBLICA) – KRYON
  • Capitolo Tredici – ATTIVARE LE SPECIFICITÀ DEL VOSTRO DNA (CANALIZZAZIONE PUBBLICA) – KRYON
  • Capitolo Quattordici – LA STORIA DEL DNA E DELLA RAZZA UMANA (CANALIZZAZIONE PUBBLICA) – KRYON
  • Capitolo Quindici – IL GRANDE PRECONCETTO SCIENTIFICO (CANALIZZAZIONE PUBBLICA) – KRYON
  • Capitolo Sedici – AVVENIMENTI ATTUALI – KRYON
  • INDICE ANALITICO
  • ILLUSTRAZIONI DEI 12 STRATI DEL DNA
  • ELAN DUBRO-COHEN
Lee Carroll – Anteprima – Kryon – I 12 Strati del DNA

Sono Lee Carroll, canale originale di Kryon, autore e conferenziere new-age. Vi dico questo in quanto presumo che abbiate preso questo libro ben sapendo che queste sono informazioni esoteriche canalizzate da una meravigliosa energia al di là del velo e ciò significa, quindi, che quasi tutto quello che segue viene da una fonte di natura metafisica e non da uno studio scientifico.

Ho viaggiato in tutto il mondo per canalizzare Kryon davanti a migliaia di partecipanti e nelle sale conferenze delle città più lontane: Mosca, Gerusalemme, Santiago, Caracas, Parigi, Ginevra, Bogotà, Riga, San Paolo; il mio lavoro mi ha portato in luoghi che non avrei mai pensato di visitare. Per ventun anni e in 14 libri ho presentato i messaggi di Kryon, tradotti in 24 lingue. Dal 1989 trasmetto messaggi di crescita personale e guida spirituale attraverso questa amorevole entità, e sono stato invitato sette volte presso la Society for Enlightenment and Transformation alle Nazioni Unite di New York. Tuttavia, nel corso del mio lavoro mai c’è stato prima d’oggi un argomento che mi abbia richiesto tanto tempo e impegno, o di dedicargli un intero libro…

Leggi in anteprima l’introduzione al libro "Kryon – I 12 Strati del DNA" di Lee Carroll

Lee Carroll - Anteprima - Kryon - I 12 Strati del DNA

Sono Lee Carroll, canale originale di Kryon, autore e conferenziere new-age. Vi dico questo in quanto presumo che abbiate preso questo libro ben sapendo che queste sono informazioni esoteriche canalizzate da una meravigliosa energia al di là del velo e ciò significa, quindi, che quasi tutto quello che segue viene da una fonte di natura metafisica e non da uno studio scientifico.

Ho viaggiato in tutto il mondo per canalizzare Kryon davanti a migliaia di partecipanti e nelle sale conferenze delle città più lontane: Mosca, Gerusalemme, Santiago, Caracas, Parigi, Ginevra, Bogotà, Riga, San Paolo; il mio lavoro mi ha portato in luoghi che non avrei mai pensato di visitare. Per ventun anni e in 14 libri ho presentato i messaggi di Kryon, tradotti in 24 lingue. Dal 1989 trasmetto messaggi di crescita personale e guida spirituale attraverso questa amorevole entità, e sono stato invitato sette volte presso la Society for Enlightenment and Transformation alle Nazioni Unite di New York. Tuttavia, nel corso del mio lavoro mai c’è stato prima d’oggi un argomento che mi abbia richiesto tanto tempo e impegno, o di dedicargli un intero libro.

Nel 2003, Kryon iniziò a darmi indicazioni su qualcosa di speciale da cui sarebbe nato un libro a sé stante. A quel tempo, mai avrei pensato che per presentarlo avrei dovuto imparare delle parole ebraiche o studiare la numerologia. Evidentemente, però, tutto questo faceva parte del piano e Kryon iniziò a darmi il completo significato esoterico che sottostà all’energia del DNA del nostro corpo. Lo ha fatto con molta attenzione nel corso di un lungo periodo di tempo, così che si potesse consolidare nella mia memoria per poi essere scritto e studiato.

Ci sono in tutto 12 energie o strati da studiare sul nostro DNA, e ciascuno ha un nome ebraico. Per di più, ogni nome ebraico è un "nome di Dio", e a rendere la cosa ancor più esoterica, ogni nome ha anche un’energia numerologica e una complessa interazione con tutti gli altri. Ciò significa che invece di un semplice "elenco" di strati del DNA, ho avuto la rivelazione di un "sistema"… un sistema sacro e con un fine che ci travolge con il suo messaggio di amore e appropriatezza.

Non si può leggere questo libro senza riconoscere il magnifico posto che abbiamo nell’Universo. Quando lo avrete finito di leggere e messo da parte, dovrete fare un profondo respiro e riflettere che "se tutto questo fosse vero, allora facciamo veramente parte di un piano Divino Universale!" E avreste ragione, perché questo è proprio ciò di cui parla il libro.

Infine, ogni strato è presentato singolarmente con l’adeguato insegnamento. Per ottenere veramente qualcosa da questo libro, dovete vedere il tutto non come uno studio di 12 cose, ma come lo studio di un sistema vastissimo che in qualche modo pone sul pianeta dei "frammenti di Dio" e poi lascia che siano loro stessi a scoprire "il resto della storia". Questi frammenti siamo noi! È possibile? E se fosse così, cosa farete di questa informazione?

Non leggete questo libro se desiderate soltanto aggiungere altre cose all’elenco di quelle che già conoscete. Leggetelo, invece, con l’idea che c’è ancora moltissimo da scoprire su voi stessi. Infine, rendetevi anche conto che è scoprendo chi si è che arrivano i cambiamenti, spesso dei grandi cambiamenti, e molte altre domande.

Il primo capitolo, che segue questa introduzione, illustra perché queste informazioni e questa energia sono invisibili alla logica razionale, e soprattutto perché non le potete osservare con i vostri occhi. Oggi stiamo tutti iniziando a "unire i puntini" con ciò che anche la scienza comincia a riconoscere.

Ma la scienza non sta iniziando a confermare i nostri puntini esoterici, sta invece iniziando a fornire un alveo scientifico alle nostre informazioni esoteriche, il che permette, agli occhi di molti, di passare da ciò che in passato erano nostre "strane idee" a una "possibile realtà". Detto semplicemente, sembrano confluire dei fatti scientifici che iniziano a collegarsi proprio con questo tipo di studio. Un giorno la spiritualità e la scienza saranno così simili da essere difficilmente distinguibili.

Vi parlerò poi di come è nato questo studio e di chi, volente o nolente, vi ha partecipato, affinché possiate capire il perché delle lettere ebraiche e della numerologia, e perché le cose sono andate come sono andate.
Seguirà la presentazione della struttura del DNA e come delle cose "illogiche" diventano molto logiche. Ciò comprende le ultime informazioni sul "DNA spazzatura", cosa potrebbe essere e perché è stato definito in tal modo.

Il mio argomento preferito è "cose a cui non si pensa". Abbiamo davanti a noi cose che sfidano la logica del pensiero, eppure le ignoriamo bellamente senza mai vederne l’incongruenza! Porterò alcune informazioni molto controverse ed esoteriche che sono alla base dell’insegnamento di Kryon. Dovete avere una visione più ampia di ciò che sta accadendo sulla Terra prima di lanciarci nello studio di quel che si trova nel nostro DNA, perché molto di ciò che Kryon afferma esserci nel nostro DNA fa parte della storia, e porta con sé più di 100.000 anni di "chi voi potevate essere". Si tratta di un capitolo impegnativo, diviso in diverse parti. Non perdetevi la parte di quando mi trovavo in Australia, quella con le mosche.

Nel capitolo "Inizia l’insegnamento" spiegherò come Kryon vuole che il DNA sia visto e considerato. Vi illustrerò anche una numerologia molto elementare, è un argomento molto più comprensibile di quanto molti possano credere. È un argomento multidimensionale e farò un’introduzione quanto più completa possibile a questa scienza.

Seguirà la presentazione, strato per strato, di ciò che Kryon dice del DNA: i nomi, le energie, gli scopi e lo schema della "maestria interiore". Il tema ha una conclusione inattesa, e lo vedrete, tuttavia non sarò io a svelarla, ma Kryon.

Nel leggere questo libro, scoprirete che, in realtà, le definizioni e l’insegnamento dei singoli strati del DNA non occupano la maggior parte del libro. La cosa è stata fatta volutamente, perché il libro non intende darvi una nuova lista di cose da mettere sul vostro scaffale metafisico. Mi auguro, piuttosto, di darvi un’idea della rilevanza che il DNA potrebbe in realtà avere e cosa significa questo per noi. Nella presentazione degli strati, Kryon spesso si apre ad altri temi, racconta delle storie e parla persino degli ET! È una presentazione assai vivace e non dico altro.

Seguono quattro canalizzazioni di Kryon sull’attivazione del DNA, il preconcetto scientifico e la vita multidimensionale in generale. Sono canalizzazioni date negli ultimi mesi, mentre stavo scrivendo questo libro e mettendo maggiormente in luce in modo eccellente le applicazioni pratiche di questo insegnamento metafisico.

Talvolta ci sono informazioni che si ripetono, specialmente nelle canalizzazioni dal vivo, ma voi passate oltre: le canalizzazioni dal vivo sono state date in forma indipendente rispetto al libro, quindi troverete parecchie volte la spiegazione che il DNA "spazzatura" è in realtà l’energia della vostra spiritualità. L’eliminazione di queste ripetizioni attenua l’energia dell’esperienza dal vivo. Comunque, io credo che non sia mai troppo sentirselo ripetere!

Sappiate che in tutto il libro io e Kryon utilizziamo le parole quantico e multidimensionale in modo interscambiabile. In fisica, il reale significato del termine "quanto" fa riferimento alla più piccola unità di materia o energia che si trasferisce durante un processo. Questa parola viene dal termine latino "quantus", cioè "quanto" relativo alla quantità. Noi, però, ci serviamo di questa parola in modo colloquiale, come la gente ne sente parlare oggi, piuttosto che utilizzandolo secondo la terminologia della fisica. Quindi, in questo libro, per "stato quantico" s’intende uno "stato multidimensionale". Probabilmente la ragione per cui questo vocabolo ha assunto un tale significato è perché in fisica ci si riferisce ad esso come a un puro stato empirico. La teoria della meccanica quantistica, tuttavia, ha fatto sì che cominciassimo a capire cose che sembravano "casuali", o in uno stato che alcuni definiscono "caos". Questa casualità o "realtà basata sulla probabilità" può essere semplicemente il modo in cui noi percepiamo la cosa, e ciò non è per nulla casuale per gli standard di quelle nuove leggi della fisica che ancora non abbiamo scoperto o compreso.

Alla fine vi citerò alcuni avvenimenti attuali su cui riflettere. Quale pensate che sia la reazione dello Spirito al trapianto di organi Umani? Se il DNA è assolutamente unico e contiene il nostro Registro Akashico, c’è integrità spirituale in un trapianto? Lo si deve fare? E se senza un trapianto una persona morisse? In questa sezione troverete risposte sensate.

Presenterò anche l’ultimissima novità sulla "creazione della vita fatta dall’uomo", una piccolissima molecola di DNA totalmente creata in laboratorio nel 2010. È una cosa corretta? In che modo ci tocca? Quali saranno i suoi sviluppi? La notizia è di oggi, e le risposte sono piene di buon senso… e sembra che abbiamo il potere di offendere non poche persone.

Le ultime pagine del libro presentano delle stupende immagini a colori degli strati del DNA dell’artista Elan Dubro-Cohen. Impreziosiscono realmente questo libro!

L’ultimo appunto riguarda il fatto che questo libro sarà imitato, subirà delle aggiunte, sarà rielaborato con un altro nome, verrà presentato come emblema del male di questo secolo e altre cose di questo genere che sono successe ai miei libri.

Del resto, se tutto questo non ci fosse… dove sarebbe il divertimento?

 

Kryon - I 12 Strati del DNA
Un insegnamento metafisico per sviluppare la maestria Interiore
Prezzo € 17,85 (-15%)

Posted in benessere, biologia, curiosità, disinformazione | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Theta Healing – Vianna Stibal

Posted by curiositybox su 10 luglio 2011

Novità in casa Vianna Stibal è a tutti gli effetti queste prestigiose guide di rapido utilizzo che, unendo nozioni di vera e propria medicina a risultati comprovati dall’autrice stessa, ci accompagnerà passo dopo passo a ripercorrere i disagi comuni alla nostra sfera fisica, donandoci una nuova visione della malattia, quale cammino di crescita e di rinnovamento.

Vianna Stibal è la fondatrice del Theta Healing. Ha allenato la sua mente ad accedere allo stato mentale Theta, rallentandola fino a 4-7 cicli al secondo, chiamando a sé Dio. Ha usato questa tecnica per guarirsi dal cancro e in seguito le sono state date altre tecniche incredibili. Vianna ha fatto più di 40.000 letture. Condivide la sua semplice ma potente tecnica per aiutare ad attivare il processo evolutivo dell’uomo attraverso la consapevolezza della guarigione e dell’Amore Incondizionato.

Vianna Stibal ha inoltre sviluppato l’abilità di vedere con chiarezza nel corpo umano e apportare dei cambiamenti nel DNA, a livello del subconscio, delle vite passate e dell’anima. Ha imparato e adesso insegna come connettersi con il Creatore, come co-creare e facilitare il processo di guarigione. Con queste informazioni ha aiutato migliaia di persone a cambiare le loro vite per il meglio.

 

Theta Healing
Versione nuova

Buono

Prezzo € 15,20 (-20%)
Guarigione da Disordini e Malattie
Disease and Disorder. Theta Healing

Da non perdere

Prezzo € 34,48 (-20%)
Theta Healing Avanzato
Versione nuova
Prezzo € 14,40 (-20%)

ThetaHealing è una modalità di guarigione energetica

fondata da Vianna Stibal dopo essere guarita spontaneamente dal cancro.

È da intendersi come guida verso l’autoguarigione

per sviluppare la capacità di cambiare su tutti i livelli evolutivi:

fisico, mentale, emotivo e spirituale.

Questo risultato può essere raggiunto proprio utilizzando lo stato mentale teta.

ThetaHealing avanzato completa il quadro fornito dai precedenti libri Thetahealing e Thetahealing – Guarigione da disordini e malattie, e rappresenta per il lettore una guida con la quale affrontare in profondità il Lavoro di Scavo sulle convinzioni e le emozioni.

Il libro racchiude preziose nuove rivelazioni sui Piani dell’Esistenza che ti permetteranno di progredire lungo il tuo personale cammino di evoluzione.

Il libro getta uno sguardo più in profondità nella dimensione Theta, arricchendo le conoscenze del lettore relative ai Sistemi di Credenza, allo Scavo, al Settimo Piano di Esistenza e ai principi sottesi all’evoluzione mentale, emotiva, fisica e spirituale dell’essere umano.

Per poter comprendere pienamente gli insegnamenti che Vianna Stibal condivide nel libro, è necessario avere letto il libro Theta Healing, a disposizione dei lettori nel catalogo di Edizioni MyLife, dove vengono invece illustrati i fondamenti della tecnica.

Novità in casa Vianna Stibal è a tutti gli effetti questa prestigiosa guida di rapido utilizzo che ci accompagnerà passo dopo passo a ripercorrere i disagi comuni alla nostra sfera fisica, donandoci una nuova visione della malattia, quale cammino di crescita e di rinnovamento.

Vianna Stibal è la fondatrice del Theta Healing. Ha allenato la sua mente ad accedere allo stato mentale Theta, rallentandola fino a 4-7 cicli al secondo, chiamando a sé l’Amore Puro. Sostiene di avere usato questa tecnica per guarirsi e in seguito le sono state date altre tecniche incredibili. Vianna ha fatto più di 40.000 letture.

Posted in benessere | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un recente studio di genetica dimostra l’origine Anatolica degli Etruschi

Posted by curiositybox su 16 marzo 2009

 

Dedichiamo questo Montovolo Retreat ad uno studio di genetica che ha dimostrato definitivamente che gli Etruschi provengono dal Medio oriente in accordo anche con quanto esposto finora su questo sito in base ai nostri studi iconologici di alcuni simboli trovati sulle tombe e sugli affreschi Etruschi.

In un articolo recentissimo intitolato “Mitochondrial DNA Variation of Modern Tuscans Supports the NearEastern Origin of Etruscans, American Journal of Human Genetics, febbraio, 2007, un gruppo di genetisti guidati dal Prof. Antonio Torroni dell’Università di Pavia e da altri famosi genetisti tra cui il Prof Luca Cavalli-Sforza, della Stanford University, è partito dall’analisi del Dna mitocondriale degli abitanti odierni della Toscana per confrontarlo con quello di altri popoli. I dati studiati hanno evidenziato un legame abbastanza diretto fra il patrimonio genetico degli attuali toscani e quello di alcune popolazioni mediorientali della Anatolia.

L’impiego del genoma mitocondriale garantisce, in virtù della trasmissibilità unicamente materna, una minore degenerazione della discendenza genetica degli antichi Etruschi da parte dei successivi conquistatori o immigranti. Sulla base di questa ipotesi, gli scienziati hanno analizzato il Dna mitocondriale di più di 322 persone non imparentate provenienti dalle tre località toscane come quella di Murlo, di Volterra e della Valle del Casentino e confrontate con quello di altri 15.000 soggetti di 55 popolazioni europee e dell’Asia occidentale, tra cui alcune italiane. Dai risultati si evidenzia così una stretta parentela (con picchi del 17 % a Murlo) con il Dna mitocondriale di abitanti del Medio Oriente in particolare la zona Anatolica.

E’ inoltre interessante notare che il legame genetico tra Toscani contemporanei e gli abitanti del Medio Oriente, emerso dall’analisi del DNA mitocondriale umano, ha trovato conferma in uno studio parallelo condotto sul DNA mitocondriale dei bovini. E’ infatti uscita contemporaneamente sulla rivista britannica Proceedings of the Royal Society: Biological Science uno studio condotto dal gruppo del professor Paolo Ajmone-Marsan dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, al quale ha partecipato anche il gruppo del professor Torroni e il Prof. Luigi Cavalli Sforza che evidenzia come i bovini tipici della Toscana, quelli di razza chianina e maremmana, abbiano anch’essi un’origine mediorientale. Questo conferma che il popolo etrusco giunse in Toscana anche via mare portando con se i suoi bovini.

 

Sarebbe così confermata l’antica convinzione di Erodoto, lo storico greco che riteneva gli Etruschi un popolo originario della Lidia, in Asia Minore, giunto in Italia prima del IX secolo a.C. e confermata anche  la derivazione linguistica dell‘Etrusco con quell’ area orientale scoperta dal prof Giovanni Semerano. Anche la mia ipotesi sulla origine orientale degli Etruschi trova ulteriore conferma in questo studio di genetica.

La mia ipotesi fu dedotta in base ai simboli Etruschi in parte misconosciuti dell’uovo, dei piccioni viaggiatori e della croce inscritta nel cerchio che in quelle regioni anatoliche sono nate migliaia di anni fa e che mi ha spinto in questi anni ad affermare, contro l’opinione della maggioranza degli accademici etruscologi italiani, che gli etruschi e probabilmente anche i loro precursori Villanoviani provenivano dalla zona anatolica mesopotamica -Forse viene definitivamente chiuso il capitolo che riguarda l’origine degli Etruschi che per oltre 2500 anni ha sempre diviso gli “addetti” ai lavori.

 

 

 

Marzo 2007

 Prof. Graziano Baccolini,

Università di Bologna, Dipartimento di Chimica Organica

E-mail: baccolin@ms.fci.unibo.it

Posted in cronaca | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , | 1 Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: