Curiositybox

Personaggi, Avvenimenti, Notizie, Invenzioni e Curiosità dal Mondo della Scienza

Posts Tagged ‘energia’

Quanto consuma il tuo pc ?

Posted by curiositybox su 30 agosto 2009

Chi non si è mai posto questa  domanda ? Il nostro caro computer, fisso o portatile quanto consuma di energia elettrica e quanto incide nella nostra spesa finale ? Io me la sono posto ieri e cercando in rete… ho trovato un sito molto interessante.  Permette di calcolare il consumo inserendo i dati tecnici del proprio pc e monitor, tanto da dare risultati molto precisi, inoltre calcola il costo annuo con le tariffe aggiornate.

Il sito in questione è stato realizzato dall’ unione europea in collaborazione con energy star ed è molto semplice ed intuitivo anche per i meno esperti. Procediamo con ordine alla descrizione del sito.

In alto si trovano e tabelle: PC, schermo e utilizzo. Nella prima colonna selezioniamo il tipo di pc in nostro possesso, ecco come scegliere:

  • Server piccolo: server comune di bassa qualità per l’ufficio o la casa (Celeron o P4 / 2.8 GHz / 256 MB RAM).
  • PC economico: PC economico fisso (per esempio Celeron (2 GHz), Sempron (3000+) o simili / 512 MB RAM / 250 GB). Prezzo stimato = prezzo del sistema (incl. 17″crt) meno € 100, -.
  • PC multimedia: desktop multimedia, per esempio Athlon X2, Core 2 Duo o simili / 2.4 GHz / 1024 MB RAM / 320 GB e grafica più potente.
  • Workstation: PC con desktop ad uso professionale per CAD/computer grafico/ricerca scientifica. Per esempio unità di elaborazione doppia (Opteron, Xeon, Core 2 Quad o simili / 3 GHz / 8 GB RAM / 500 GB / 64 bit OS.
  • PC portatile: ottimizzatoper durata della batteria e trasportabilità (estremamente piatto e leggero). In genere Core Duo / Turion X2, schermo 15.4” XGA LCD-TFT. Migliori specifiche per il consumo di energia, ma non economico.
  • PC portatile economico: Mobile Sempron o Celeron M, schermo 15 “XGA LCD-TFT (15″ = approssimativamente simile ad un CRT 16”).
  • PC portatile grande: Come sopra ma con schermo largo LCD a 16-17″ a carta grafica migliore. Excellente sostituto per un PC fisso. Consum energetico alto per un PC portatile, ma sempre 50% in meno rispetto ad un PC fisso paragonabile come prestatzioni.
  • Fatto ciò scegliamo la dimensione del nostro monitor e il tipo di utilizzo del nostro pc definendo ore di full e idle (pieno carico e senza carico)

    ATTENZIONE: Sotto pc, eliminate il costo ! oppure selezionate “leasing”. Se usate un UPS selezionatelo

    I dati si aggiornano in tempo reale appena inseriamo i dati e sono davvero abbastanza corretti. sotto trovate una tabella molto chiara che ci chiarisce le idee.

    Quanto consumano i vostri pc ? commentate ! (per la cronaca… il mio consuma 600 kW/h annui)

     

    LINK: QUI  < ECCO IL SITO

     

    fonte: http://www.mondoinformatica.net/?p=810

    Annunci

    Posted in energia, fai da te | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

    Più energia con la pila di plastica

    Posted by curiositybox su 22 gennaio 2008

    22/01/2007 I ricercatori della Brown University hanno sostituito il metallo con i polimeri: batterie 100 volte più potenti.
    Due ricercatori dell’università di Brown (Rhode Insland, USA), Hyun-Kon Song e Tayhas Palmore, hanno messo a punto un prototipo di pila che utilizza un materiale plastico al posto dei metalli per condurre energia elettrica. Il dispositivo ibrido combina le funzioni di un condensatore con quelle di una batteria.
    Secondo i due ricercatori, il nuovo dispositivo consentirebbe di erogare più potenza di una normale pila alcalina e risulterebbe più capiente di un condensatore a doppio strato. “Le batterie hanno dei limiti – afferma Tayhas Palmore – devono essere ricaricate, sono costose e, in genere, non sono in grado di erogare molta energia”.
    L’alternativa è rappresentata dai condensatori, che immagazzinano l’energia in un campo elettrostatico, accumulando al loro interno una quantità di carica elettrica. Un tipico condensatore è costituito da una coppia di conduttori (piastre) separati da un isolante; la carica viene immagazzinata sulla superficie delle piastre. Sono più efficienti, ma presentano una limitata capacità di immagazzinare energia. Da qui l’idea di combinare le due tecnologie.
    Alla base del progetto c’è un polimero capace di condurre la corrente elettrica, il polipirrolo, utilizzato per rivestire – insieme con un additivo che modifica le proprietà conduttive – un sottile film plastico dotato di coating a base di oro. Dopo aver provato differenti materiali, i ricercatori hanno messo a punto un film plastico rivestito con due diversi materiali polimerici conduttivi, separati da una membrana che previene i rischi di corto circuito.
    Il dispositivo “ibrido” può essere ricaricato velocemente e consente di immagazzinare per lungo tempo l’energia. Nei primi test effettuati, il prototipo ha dimostrato di poter accumulare una capacità doppia di energia, rispetto ad un condensatore a doppio strato, e di erogare oltre 100 volte più potenza di una pila standard di tipo alcalino.
    Il principale limite riscontrato nel prototipo riguarda la degradazione delle prestazioni dopo ricariche ripetute, che ne impedisce – allo stato attuale – l’introduzione sul mercato. Ma la ricerca va avanti…

    Fonte:
    Polimerica

    pila plastica

    Posted in energia, tecnologia | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

    Monopolo Magnetico

    Posted by curiositybox su 1 gennaio 2008

    applicazione del monopolo magnetico su eventi meteo per avvicinamento e allontanamento delle nuvole e compositore del ritmo magnetico sole-terra

     

    Posted in energia, magnetismo | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

     
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: